Realizzazione piscine in Sicilia | Victoria Piscine Ragusa

Piscine in casseri di polistirolo

Victoria Piscine progetta e realizza piscine in casseri con base in cemento e pareti con blocchi di polistirolo.

L’avvento dei nuovi materiali plastici ha letteralmente conquistato qualsiasi comparto produttivo, ampliando notevolmente i campi d’azione che hanno finito per coinvolgere anche il mondo delle piscine.

Grazie alla semplicità nello stampare forme e sagome complesse, diventa sempre più frequente l’utilizzo di blocchi di polistirolo, aventi funzioni di cassero a perdere, nel quale, una volta predisposta l’armatura, viene colato del calcestruzzo.

Piscine in casseri: i blocchi di polistirolo

I blocchi a perdere sono costituiti in Polistirene Espanso Sinterizzato o EPS, di forme dritte o curvabili, al fine di ottenere raggiature perfettamente concave o convesse, per vasche di qualsiasi dimensione.

Questa tecnologia consente di scegliere tra il sistema di circolazione a skimmer o a bordo sfioro.

Con questa metodologia è possibile costruire piscine in casseri velocemente, con un ottimo rapporto qualità/prezzo, senza rinunciare alla solidità e alla durata del cemento armato.

Piscine in casseri: fasi di realizzazione

Le fasi di realizzazione prevedono una gettata preventiva di soletta in cemento, spessa 20 cm con rete elettrosaldata, sulla quale vengono posizionati dei ferri verticali lungo il contorno della vasca.

Sui ferri verticali vengono posizionati i casseri in polistirolo per creare il perimetro della struttura.

Il sistema di montaggio ad incastro consente la realizzazione di strutture perfettamente stabili ed ermetiche, isolanti e impermeabili.

La resistenza e la durata del calcestruzzo armato danno alle pareti della piscina in casseri una consistenza e una durata incomparabile.

Piscina in casseri realizzazione

La resistenza e la durata del calcestruzzo armato danno alle pareti della piscina in casseri una consistenza e una durata incomparabile.

Posati i casseri, si procede all’installazione degli accessori e alla successiva gettata di cemento di riempimento dei casseri.

Le pareti interne della vasca possono poi essere rivestite con qualsiasi tipo di rivestimento, dal liner in pvc alle piastrelle in ceramica.

Piscine in casseri: i vantaggi

I vantaggi nell’utilizzo di questa tecnologia sono molteplici:

1. Forte potere isolante
L’EPS è costituito dal 98% di aria e quindi con un elevato isolamento, caratteristica che rimane inalterata nel tempo e che consente di mantenere l’acqua ad una temperatura più alta di 4 °C riducendo del 33% la dispersione di calore.

2. Durabilità
L’EPS è privo di elementi nutritivi che favoriscono il proliferare di funghi, batteri o altri microrganismi.

3. Facilità trasporto
La densità relativamente bassa contribuisce alla leggerezza del prodotto finale, ne semplifica la movimentazione, lo stoccaggio e l’installazione.

Bisogna però precisare che queste piscine non si possono definire uguali a quelle in cemento armato soltanto perché tra i materiali impiegati per la costruzione c’è anche il calcestruzzo e il ferro di armatura.

Un manufatto in cemento armato, infatti, deve essere monolitico.

È più opportuno definire le piscine in casseri come un sistema di prefabbricazione con rinforzi in calcestruzzo e ferro a struttura discontinua.